Perfetto complemento delle nuove tv, le soundbar di ultima generazione avvolgono gli spettatori nel suono perfetto. Come avere un’orchestra sinfonica in salotto

di Davide Fumagalli

1. Suono ottimizzato

Forte di ben 11 speaker abbinati ad altrettanti amplificatori digitali in Classe D e pienamente compatibile con lo standard Dolby Atmos, Sonos Arc si presenta come un’elegante e sottile soundbar dal design pulito. Il sistema TruePlay sfrutta l’app e il microfono di iPhone su cui è installata per analizzare la risposta acustica della stanza in cui è collocato il dispositivo e regolare automaticamente i parametri per ottimizzare la risposta. Arc è compatibile con tutti i servizi di streaming musicale. 

2. al centro dell’azione

La piena compatibilità con gli standard High Resolution Audio e Dolby Atmos certifica la qualità sonora garantita dalla ST5000 di Sony. Il telecomando della soundbar consente di selezionare funzioni avanzate come Audio surround virtuale, che sfrutta il potente Digital Sound Processor di Sony per elaborare in tempo reale il suono di ogni sorgente collegata alla soundbar, offrendo la sensazione di essere al centro dell’azione. 

3. tecnologia elegante

Elegantissima la Soundbar 700 di Bose è pensata per completare anche sotto il profilo estetico ogni tv di ultima generazione. I cinque altoparlanti centrali sono ottimizzati per enfatizzare i dialoghi dei film, mentre la tecnologia PhaseGuide per canalizzare i percorsi del suono esalta i bassi senza provocare distorsioni. L’elettronica integrata supporta il sistema ADAPTiQ, che ottimizza l’equalizzazione mentre gli otto microfoni consentono di controllare gli assistenti digitali Amazon Alexa o Google Assistant senza dover alzare il tono della voce. La connessione Wi-Fi consente inoltre di ascoltare la musica attraverso servizi di streaming. 

4. Amazon Echo Studio

L’ottima qualità musicale di Amazon Echo Studio è frutto di del lavoro di ingegnerizzazione del dispositivo: la disposizione fisica degli speaker contribuisce a conferire la spazialità al suono, che viene gestita dall’elettronica e dal software attraverso la compatibilità con lo gli standard Dolby Atmos e il nuovo Sony 360 Reality Audio. Echo Studio può collegarsi via Wi-Fi a Fire TV Stick, il minuscolo dispositivo per lo streaming video di Amazon con qualità sino al 4K, trasformandosi in un impianto capace di dar vita anche ai film più avvincenti con il plus dei comandi vocali.