Birra Bruno Ribadi qualità e antichi sapori

La storia di Bruno si intreccia con la bontà e la qualità delle birre che portano il suo nome. Ed è così che una produzione locale diventa eccellenza che punta al mercato nazionale. Parliamo di Bruno Ribadi, la birra siciliana prodotta artigianalmente. L’anno scorso al Vinitaly la Sicilian Pale Ale Bruno Ribadi ha ricevuto il premio “Golosario Award 2019”. E sempre l’anno scorso Bruno Ribadi ha ricevuto il premio Best in Sicily 2019 come miglior azienda siciliana per l’immagine. Due riconoscimenti che confermano il successo e il trend dell’azienda. In tre anni ha registrato una notevole crescita sia in termini di fatturato che di presenza e posizionamento sul territorio. Scelta che spinge adesso a varcare i confini regionali impegnandosi su un contesto nazionale. Sono tante le varietà sul mercato: c’è Nat-Ale al profumo di buccellato, parliamo di una limited edition. Pilsner in stile siciliano prodotta con grani antichi di Sicilia, timilia, russello e perciasacchi. Special Ale, prodotta con grano russello, uva passa di Pantelleria e carrube secche. India Pale Ale dall’amaro deciso tipico dello stile IPA, viene prodotta con un unico grano biondo, una singola varietà di luppolo americano e foglie di agrumi di Sicilia. Bianca prodotta con grano Biancolilla siciliano, malto d’orzo del Belgio ed arricchita con bucce di mandarino di Ciaculli. Sicilian Pale Ale prodotta con grano perciasacchi, bucce di agrumi di Sicilia, bacche di sommacco e bacche di pepe rosa. E, infine, Tripel birra in stile d’abbazia benedettina. Tripel con grano biancolilla siciliano, fichi secchi e miele di ape siciliana.

Biscotti Tumminello, il buono delle materie prime siciliane

Alla base di tutto c’è la passione. E ci sono anche le materie prime selezionate e controllate. Quelle capaci di parlare il linguaggio del territorio. Ma soprattutto di una genuinità che è sinonimo di salute. Un’eccellenza che trova la sua migliore sintesi in “Biscotti Tumminello” di Castelbuono. Un’azienda che nasce nel 1977 dalla volontà delle sorelle Arcangela, Rosa e dei loro rispettivi mariti Lucio e Vincenzo. Di ritorno dalla Germania rilevano un panificio – biscottificio a Castelbuono. Con la seconda generazione si decide di ampliare la produzione dei biscotti con nuovi macchinari. Ed è così che, attraverso una rete di distribuzione diretta, i prodotti vengono diffusi in tutto il territorio regionale. Sono utilizzati grani antichi siciliani quali la Tumminia o la Maiorca, l’olio extra vergine di oliva siciliano, il latte fresco siciliano, le uova fresche siciliane, così come le mandorle di Avola, il miele locale, il cioccolato di Modica Igp o la tipica manna di Castelbuono. Da Biscotti Tumminello viene garantita una particolare attenzione all’innovazione e alle proprietà salutistiche degli ingredienti. A cominciare dall’uso dei Grani antichi siciliani. Grani prodotti da piccoli produttori locali e moliti a pietra. “Sono grani che hanno un basso indice glicemico – spiega Giovanni Tumminello -. Le farine nei nostri biscotti permettono di mangiare un prodotto integrale non privo del germe, fonte fondamentale di preziose sostanze nutritive. Sono farine meno raffinate e, per questo, più nutrienti e sane. Acquistare i nostri biscotti significa mangiare siciliano e tutelare la biodiversità”.