A Palermo il primo Museo della rivoluzione informatica

Apre in Sicilia il primo museo della Rivoluzione Informatica con un ristorante gourmet all’interno. Al piano nobile di un elegante edificio del tardo Cinquecento, nel cuore di Palermo, sorge uno spazio unico nel suo genere che coniuga due realtà che si fondono perfettamente tra loro, il MEC Museum e il MEC Restaurant. L’idea è dell’architetto palermitano Giuseppe Forello, noto collezionista di macchine informatiche della Apple. La sua collezione, tra le più importanti al mondo, conta oltre quattromila elementi e vanta pezzi unici, introvabili, veri e propri cimeli della tecnologia informatica come l’Apple I che, egli stesso, definisce il santo Graal e pezzi iconici come il Next Cube, il Lisa e la serie Macintosh. Giuseppe Forello apre le porte della sua collezione con una mostra temporanea, dedicata al fondatore della Apple dal titolo «Steve Jobs 1955-2011 Why Join the Navy If You Can Be a Pirate» curata dalla storica dell’informatica Cecilia Botta. Il MEC è un luogo di incontro, con una caffetteria all’interno, dove poter lavorare dal proprio pc collegandosi alla rete wi-fi e a una stampante. L’eccezionalità di questo museo è che la sera si trasforma in un ristorante, di fine dining, guidato dallo chef Carmelo Trentacosti, le cui sale si affacciano sulla maestosa cattedrale di Palermo creando un’atmosfera irripetibile. MEC è a Palermo in via Vittorio Emanuele, 452. ww.mecpalermo.it

Invito da Oscar 1965, il tempio del dolce artigianale

Una storia dal sapore dolce, ricca di tradizione e di passione. Una storia che lega l’arte dolciaria, Palermo e la famiglia Di Gaetano. Tutto ha inizio nel 1965, quando Vincenzo Di Gaetano apre a Palermo la pasticceria Oscar. Grazie a passione e lungimiranza intuisce quale strada percorrere: la qualità senza compromessi. Sperimentazione, ricerca, creazione di prodotti unici e inimitabili permettono di offrire, nel tempo, il meglio della pasticceria. A Palermo apre così il “tempio del dolce” della tradizione artigianale di qualità, fondato e custodito dalla famiglia Di Gaetano che oggi tramanda la sua missione, nel locale di via Mariano Migliaccio. Dal 1965, Oscar ha vissuto una lunga storia di successi e di riconoscimenti. E da poco più di un anno, ha rinnovato anche il suo look, presentandosi con un locale elegante e moderno per ampliare la sua offerta. E se, da una parte, trionfano i grandi classici, divenuti ormai dolci cult, come la Pistacchiotta, la Savoia, la Devil, la cassata e i profiteroles, dall’altra la pasticceria si innova continuamente proponendo torte e dolci monoporzione sempre più moderni e leggeri, seppur ancorati nella matrice siciliana delle materie prime. Forte del suo team, in laboratorio, con la direzione del pastrychef Giovanni Catalano, e in sala, con Gaetano Franchina, Oscar 1965 si conferma punto di riferimento a Palermo non solo per il dolce, ma anche per il salato. Premiatissime e apprezzate le sue arancine. Per chi ama il buon caffè, infine, ha abbracciato il “Morettino Coffee Lab”, il percorso progettuale che mira alla diffusione della cultura del caffè.

Ted Formazione: dove nasce una vera istruzione professionale

“Uno dei segreti della nostra offerta formativa è quello di presentare ai nostri giovani l’apprendimento anche sotto l’aspetto ludico”. Così Toni Marfia, direttore della scuola Ted Formazione, racconta “A scuola da Chef”, l’ultima iniziativa dell’istituto professionale: una gara di cucina che vedrà in competizione fra di loro sessanta allievi di Cucina delle cinque sedi della scuola. Ted Formazione è una scuola professionale che realizza corsi Iefp, i corsi di istruzione e formazione professionale, finanziati dalla Regione Siciliana, alternativi alla scuola tradizionale. Una scuola a tutti gli effetti, quindi, in cui gli allievi vengono formati per diventare lavoratori nel settore della ristorazione, dell’estetica, della meccanica e dell’elettronica. “Coloro che decidono di seguire un corso Iefp – spiega Marfia – sono spesso giovani che decidono di prendersi sul serio e fare una scuola che possa aiutarli a far diventare un mestiere quello che al primo anno è una passione. Nella scuola – prosegue il direttore di Ted Formazione – prendiamo con serietà questo impegno: insegniamo la disciplina, l’attenzione che il mestiere richiede e teniamo a fornire tutti gli elementi culturali che servono perché i nostri ragazzi non abbiano solo un diploma in mano ma siano dei veri e propri professionisti. Al centro della nostra formazione mettiamo così la pratica, ma senza dimenticare la teoria, e permettiamo soprattutto di aggiungere dei momenti formativi che fanno scoprire i nostri allievi protagonisti di quello che fanno”.

Villa Costanza, alla scoperta dell’identità siciliana a tavola

Dallo sviluppo dell’identità del ristorante al rapporto con gli ospiti, dalla formazione del team ai prodotti e il legame con il territorio. Il viaggio dentro Villa Costanza inizia vent’anni fa ma è grazie al contributo rivoluzionario di Marco e Costanza che, negli ultimi anni, il ristorante è diventato una delle realtà enogastronomiche tra le più note e apprezzate, anche al di fuori dei confini siciliani. Con l’obiettivo di sviluppare le capacità del team e conoscere in profondità le ricchezze della nostra terra, per portare a tavola il frutto di sperimentazione e consapevolezza, Marco e Costanza hanno il merito di aver consolidato una fitta rete di produttori, dando vita – più che a un menù – a un vero e proprio manifesto della biodiversità siciliana. Un contenitore di ricette sviluppate su verdure, formaggi, carni e salumi 100 per cento di filiera corta e prodotti in realtà agricole fedeli all’antica identità isolana. A completare l’eccezionale sviluppo del progetto, da una parte l’adesione alle linee guida di Slow Food e la promozione di prodotti tutelati dall’Associazione. Dall’altra la cura quotidiana dell’orto di Costanza sito a Ciaculli, la base produttiva di tutte le verdure e le erbe utilizzate in cucina, e dal quale ogni settimana partono le cassette bio etiche destinate agli affezionati clienti del ristorante, desiderosi di ricevere prodotti biologici direttamente a casa.