di Marcello Barbaro

Un ponte sul futuro possibile

“Politiche per un presente diverso” è l’illuminante sottotitolo del lavoro di Maurizio Carta, per il quale il futuro si costruisce attraverso una serie di azioni precise e concrete che modifichino istante dopo istante la realtà. Carta parte dal racconto di un’Italia che non intende arrendersi, di un Mezzogiorno che, a dispetto dello stigma che lo affligge, resiste e innova, di alcune città siciliane in cui vivono comunità e nuclei resilienti. Ossia dei veri e propri arcipelaghi creativi che non solo contrastano il presente declinante ma agiscono per aprire le porte del futuro possibile, più attraente e felice, che, in fin dei conti, può essere trovato già ai margini più estremi dello stato attuale delle cose.

Maurizio Carta

Futuro

Rubbettino

carta

L’albatro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

L’albatro racconta il rapporto fra un Giuseppe Tomasi di Lampedusa bambino, ben lontano dal momento in cui scriverà Il Gattopardo, e un ragazzino che si chiama Antonno, che si definisce per l’appunto albatro (animale tenacissimo). Antonno è un bambino tanto bizzarro quanto ostinato, tutto volto al contrario (sfoglia un libro dall’ultima pagina, cammina all’indietro…). Una presenza originale e importante per colui che sarebbe diventato un grande scrittore, la cui infanzia è stata particolarmente solitaria e silenziosa.Antonno ricomparirà nella vita di Tomasi quando questi, ormai adulto, inizierà a scrivere il libro principale della sua vita e quell’esistenza al contrario lo stimolerà. È interessante l’opera della magistrato-scrittrice nata a Siracusa, Simona Lo Iacono.

Simona Lo Iacono

L’albatro

Neri Pozza

lo iacono

Piccola odissea tra i mercati di Palermo

Un affabulatore profondo conoscitore della realtà e dell’aneddotica e un abilissimo fotografo. Un’accoppiata, quella composta da Gaetano Basile e  Andrea Ardizzone, di qualità per un progetto originale: accostare immagini e storie e narrare così la quotidianità colorata e vitalissima dei mercati di Palermo. Ogni foto, che sia delle balate della Vucciria o dello sfincionello venduto nei lapini, provoca emozioni e curiosità che prendono corpo e trovano risposte nei gustosi racconti di Basile.

Gaetano Basile e  Andrea Ardizzone

Frugando tra i mercati di Palermo. Una foto, una storia  

Edizioni d’arte Kalós

basile

L’altra faccia dell’Isola

Le foto di Nadia Scanziani ritraggono una Sicilia a tinte forti in un susseguirsi di paesaggi bellissimi. Nel suo progetto ha volutamente escluso gli aspetti più turistici e conosciuti dell’Isola a favore di aspetti meno noti, ma non per questo meno affascinanti. Il racconto che ne viene fuori è di una natura che cambia forma e colori di continuo, sorprendendo ed emozionando. Ad accompagnare le immagini vi sono brani tratti da opere di autori stranieri che hanno visitato la Sicilia nel corso dei secoli.

Nadia Scanziani

Sicilia. La buona terra. La natura immutata nel tempo in 100 scatti d’artista. 

Dario Flaccovio

scanziani