Chi non si volta dall’altro lato

“Le storie di chi non s’è girato dall’altra parte”. In questo sottotitolo c’è tutto il senso del libro di Canzoneri: raccontare le scelte di chi non ha dato spazio alla “pancia” del Paese criminalizzando il dramma della migrazione, ma ha contribuito a dare risposte di solidarietà. I protagonisti delle storie sono persone – giusto per esempio – che hanno adottato bimbi di pochi mesi le cui mamme sono morte in mare. Persone che si sono date da fare per assicurare un futuro sereno a questi ragazzi. Insomma, gente che ha preferito agire. Il volume è aperto da una lettera che papa Francesco ha inviato all’autore. Vi si legge, fra l’altro: “Nessuno potrà perdonarci per non avervi salvati, per non avervi aiutato a vivere con dignità”.

Palermo attraverso gli occhi dei suoi scrittori

Edizione 2019 del saggio sulle voci letterarie di Palermo, scritto da Salvatore Ferlita. È un’inconsueta guida su una città in bilico fra realtà e invenzione, sotterranea e spesso sulfurea: un crogiolo romanzesco dalle grandi potenzialità. Spesso gli scrittori l’hanno descritta con impressionante accuratezza, essendo un set naturale di particolare bellezza. Il volume è un affascinante invito all’escursione fra centro storico e nuove zone rivolto a lettori curiosi, pronti a confrontarsi con ambiti solari e ambigui nello stesso tempo. Il libro, che cita oltre trenta scrittori, contiene in allegato la mappa letteraria della città con i luoghi chiave dei romanzi segnalati.

Bellini, la musica e le carrozze

Sono pagine di gradevole divertimento quelle che, tra musica e storia, la Ugolini ci consegna in questo agile volumetto dedicato a Vincenzo Bellini: i suoi affetti, la formazione artistica, gli amori, i viaggi, le amicizie e le opere. Si parte da Catania e si percorrono, seguendo la musica del tempo delle carrozze, le strade che risalgono l’Italia sino a giungere a Parigi. L’esistenza del compositore è ricostruita in modo da sottolineare la poesia che l’ha attraversata tutta.

Undici piccoli calciatori…

Un giallo ambientato nei meandri della città borghese. Il mistero ruota attorno alla scomparsa di alcuni ex compagni di classe che ogni anno si radunano per un tradizionale incontro. Indagini tutt’altro che semplici anche perché si sfiora un mondo chiuso e potente. Finché un giovane pubblico ministero, Serena Rovelli, sosterrà l’attività del commissario Giulietta Antognoni, che già compare in altri romanzi dell’autore, e si comincerà a dipanare il mistero.

ugoliniinzerilloferlitacanzonieri