Vanina e i nuovi morti sotto il vulcano

Rieccola in azione il vicequestore Vanina Guarrasi (e la sua squadra che qualcuno con un pizzico di malizia avvicina a quella di montalbaniana memoria). Dopo l’avvincente esordio di Sabbia Nera ecco La logica della lampara che ci conferma le qualità narrative di Cristina Cassar Scalia capace di creare dei personaggi del tutto verosimili e quindi pronti a far da calamita-traghettatori per i lettori. Questa volta non si tratta di spiegare un delitto avvenuto anni prima, ma di entrare in un puzzle composto da grosse valigie abbandonate fra gli scogli, denunce di assassinii avvenuti in riva la mare… E al centro c’è lei l’investigatrice palermitana trapiantata a Catania, la cui complessa vita privata ha un ruolo tutt’altro che secondario nella credibilità e nel successo del progetto dell’autrice.

 

unnamed (2)

Eros, segreti e bugie

Alle origini del Desiderio. Laddove una sensazione, uno sguardo, un fugace pensiero divengono altro: pulsione, soffio di vita, infine esistenza stessa. è un percorso tutt’altro che semplice e piano quello che Delia Vaccarello percorre. Con i suoi sei racconti ci conduce in un universo di eros, segreti e bugie, in cui l’identità sessuale dei protagonisti passa in secondo piano rispetto alla complessità dei sentimenti e delle sensazioni in campo. Procedendo in una direzione chiara di rimozione di pregiudizi e abbattimenti di tabù, giungendo a un sesso narrato chiaramente, ma mai in maniera volgare. Con una scrittura ricca, molto femminile, che ben disegna i tratti mai banali e stereotipati dei suoi personaggi.

unnamed (3)

 

Morte di un palermitano a Madrid

Mario Biondo era un giovane cameraman palermitano. Fu trovato morto cinque anni fa a Madrid. Il lavoro di Gentili cerca di fare luce su questo che è un mistero ancora senza risposte. Una storia “incredibile” fatta di silenzi, profondi bui e archiviazioni. E dalla tenace lotta di due genitori che vogliono capire come e perché il loro Mario sia morto, non credendo a una verità che appare di comodo e che adombra un suicidio. Ma dalle pagine di Gentili viene fuori ben altro, molto altro. Paolo Gentili

unnamed (4)

Un’associazione per il bene economico

Ebbe vita non lunga (fra il 1895 e il 1920), ma intensa e significativa l’Associazione siciliana per il bene economico, che creò – fra l’altro – l’humus giusto per la nascita e crescita di altri movimenti che avrebbero contribuito alla modernizzazione del Paese. Un’associazione non molto nota e che di certo sarebbe caduta nel dimenticatoio se Giuseppe Palmeri, avvocato e storico appassionato della ricerca più accurata, non l’avesse fatta riemergere.

unnamed (5)