Una proposta di rassegna

di Claudia Cecilia Pessina

CNN – USA
Silvia Marchetti – 18 gennaio 2019 A Sambuca compri casa per un dollaro
Cerchi una dose di sole e di vitamina D istantanea per aiutarti durante l’inverno? Già da ora puoi acquistare una casa in Sicilia, per meno del costo di un espresso. Sambuca, splendido museo collinare a cielo aperto con vista mare, non è la prima cittadina italiana con problemi di spopolamento ad attirare gli stranieri con offerte allettanti, ma, assicurano i funzionari locali, qui si sta eliminando la burocrazia per agevolare l’acquisto e i successivi interventi per cui si impegna il nuovo proprietario.

“Fortunatamente gli stranieri, sbalorditi da tutta questa bellezza, stanno aiutandoci per salvarci dalla rovina – afferma il vicesindaco Giuseppe Cacioppo -. Sono già state vendute una decina di case, e molte altre sono disponibili”. “Non vedo l’ora di passare la prossima estate a Sambuca – dice trepidante Susanna H. dalla Germania, che ha già acquistato una casa e la sta ristrutturando – è un posto incantevole e speciale, le persone sono molto aperte e cordiali, buoni ristoranti, ottime cantine, ci sentiamo a casa”.

THE SYDNEY MORNING HERALD – AUSTRALIA
Brian Johnston – 23 febbraio 2019 In crociera da Montecarlo a Trapani
Pochi di noi saranno mai miliardari, ma mentre sto salpando sulla lussuosa ammiraglia Silver Muse, mi sento tale. Scivolando tra yacht scintillanti, avvistiamo Montecarlo, una cascata di giardini, hotel opulenti e il casinò. Puntiamo sulla vitale e proletaria Marsiglia, e poi su Barcellona, con la famosa Sagrada Familia e l’eccentrica architettura modernista del bizzarro quartiere dell’Eixample, per passare alle fortificazioni e al castello di Palma di Maiorca, con la sua enorme cattedrale.

Poi dritti fino a Trapani, fondata dai Fenici e conquistata da una serie di potenze mediterranee. Un castello sorveglia l’entrata del porto, mentre dietro si ergono cupole di chiese svettanti sopra case dal tetto piatto. Una passeggiata tra le fatiscenti fortificazioni e i colori pastello della città vecchia, con i suoi balconi drappeggiati da lenzuola e i caffè chiassosi. In una piazzetta ombreggiata, assaggio gli spaghetti alla trapanese, un antidoto alla calura di mezzogiorno. Dopo, un tour tra cupe chiese che ospitano vecchie ossa polverose, affreschi cruenti e statue di santi morenti, in netto contrasto con le opulenti facciate barocche lungo il corso.

SAUDI GAZETTE ARABIA SAUDITA
Redazione – 24 ottobre 2018 Lo  chef  di  Gangi  a  Dubai
Unico nel suo genere, lo Speciality Food Festival è un originale even- to gastronomico rivolto a Medio Oriente, Africa e Asia, che si svolge annualmente al Dubai World Trade Center. Alla scorsa edizione hanno preso parte chef stellati provenienti da otto Paesi, accanto a talenti emergenti degli Emirati Arabi Uniti. In programma cooking show, laboratori di pasticceria e gelateria oltre a dimostrazioni di pizza acrobatica, tutto presentato su otto mega-schermi. Un’esperienza culinaria impareggiabile per tutti.

“Ogni anno cerchiamo di creare il miglior ambiente in cui produttori e operatori del food and beverage possano incontrare gli chef”, spiega Diego Aira Piva, managing director di Italian restaurant consulting (IRC), organizzatore della speciale vetrina. “The Chefs’ Theatre è il luogo ideale”, dice lo chef Lino Sauro, originario di Gangi, pronto a mostrare la sua abilità con i frutti di mare mettendoci un tocco siciliano. “Adoro l’atmosfera della scena gastronomica di Dubai e sono sicuramente curioso di tornarci”.