Programmi, luoghi, spettacoli

TEATRO
Palermo, “Sorelle Materassi” di Aldo Palazzeschi, Teatro Biondo – fino al 10 febbraio
È considerato il capolavoro di Aldo Palazzeschi e qui Geppy Gleijeses si avvale dell’adattamento originale scritto per l’occasione da Ugo Chiti, uno dei più importanti drammaturghi italiani, e dell’interpretazione di tre straordinarie attrici come Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati. Ambientato nei primi anni del XX secolo, in un sobborgo di Firenze, Coverciano, narra la vicenda di quattro donne che vivono una vita tranquilla e isolata, interrotta dall’arrivo del bel Remo.

ARTE
Palermo, ZAC – Cantieri Culturali alla Zisa, “Pyongyang Rhapsody – The Summit of Love”, Papeschi e Ferrigno – fino al 24 marzo
Kim e Donald, personalità identiche. Papeschi e Ferrigno ne sono certi: uno dittatore per eredità familiare, l’altro eletto presidente per votazione democratica, sì, ma con la vocazione da dittatore. Il 12 giugno 2018 avviene l’incontro tra il presidente Donald Trump e il leader Kim Jong-un. Sette mesi dopo, a Palermo, si celebra la pace tra Stati Uniti e Nord Corea. Che, nella rappresentazione di Max Papeschi e di Max Ferrigno, diventa il palcoscenico surreale di un confronto forzato e irridente, grottesco e inverosimile. “Pyongyang Rhapsody | The Summit of Love”, curata da Laura Francesca di Trapani, altro non è che la parodistica rappresentazione del tanto atteso armistizio, ovviamente mai avvenuto.   

SPETTACOLI
Palermo, Museo internazionale delle marionette Pasqualino “Racconti d’inverno” con “Orsorella”, di e con Alfonso Prota – 15, 16 e 17 febbraio
I racconti traggono ispirazione dalla raccolta “Orsorella e gli altri” di Pietro Moretti, bracciante e anziano contafavole di Latera, in provincia di Viterbo. “Orsorella” è uno spettacolo per tutti e per nessuno, un invito nato dall’urgenza di raccontare per fare comunità. D’altronde, come scrive Pietro Clemente, le fiabe sono una “risorsa del mondo precedente, che non costa, non inquina ed è strategica per la ricchezza dei rapporti umani, sociali e generazionali”. In aggiunta, alle ore 16 di ogni venerdì appuntamento con l’opera dei pupi al museo. 

MUSICA
Palermo, “Il ritorno di Ulisse in patria”, musica di Claudio Monteverdi, Teatro Massimo – dal 7 al 10 febbraio
L’opera racconta una vicenda che tutti conoscono: Ulisse approdato sulla sua isola Itaca viene trasformato da Minerva in un vecchio mendicante per poter controllare la fedeltà della sposa e sbarazzarsi di cortigiani, parassiti e pretendenti – i Proci – che volevano prendergli il regno attraverso il matrimonio con la sua sposa, presunta vedova. È raro che un’opera ispiri un romanzo e non viceversa, eppure la pubblicazione de “La peripezia d’Ulisse”, ovvero “La casta Penelope” (Surian, Venezia 1640) testimonia il successo del lavoro che segna il riavvicinamento di Monteverdi, maestro di cappella della Serenissima, al teatro. Direttore e arrangiamenti musicali Philippe Pierlot, regia e animazione video William Kentridge. Il 10 febbraio, in Sala degli Stemmi, in uno spazio allestito per le attività ludiche, i bambini potranno vivere l’opera in una dimensione di gioco, in uno spazio tranquillo e protetto.

CABARET
Palermo, “Vieni avanti cretino”, Teatro al Massimo dall’8 al 17 febbraio
Ecco l’avanspettacolo ed ecco di nuovo loro, Pino Insegno e Roberto Ciufoli. I due attori comici portano in scena pezzi inediti e il meglio del loro repertorio e dell’avanspettacolo italiano, una carrellata irresistibile di gag, monologhi, sketch, in un fuoco di fila di personaggi e risate, con la preziosa partecipazione di Federico Perrotta, Vito Ubaldini e la Cretinetti Band.

Palermo, “Banana Split”, Teatro Libero dal 14 al 17 febbraio
Liberamente ispirato a un racconto di Tobias Wolff , “Banana Split” parla di un’età magnifica, fragile ed esplosiva: quella della giovinezza. I due giovani protagonisti, Lu e Gillo, si conoscono a un corso estivo di recitazione e diventano inseparabili. Loro malgrado, perché Lu è la nuova fidanzata di Rao, il miglior amico di Gillo. Entrambi adorano stare ore e ore a parlare, a scoprirsi, a smascherarsi. Non sanno dove li porterà tutto questo, ma sanno che a un certo punto arriverà uno split, un taglio per decidere, per scegliere, per scegliersi. Lo spettacolo, vincitore della residenza “Bellandi” 2017, è di e con Elisabetta Mazzullo & Davide Lorino.

Sciacca e Termini Imerese “Il Carnevale”
Carnevale è una festa pagana di antichissime origini. Risale al 1594 il documento più antico su quello di Acireale (23 febbraio/5marzo), e racconta dell’uso di tirare arance e limoni. Le vie e piazze del centro storico della cittadina sono la cornice di uno spettacolo che raggiunge il suo apice con le sfilate dei carri, attraverso i quali gli artigiani acesi esprimono la loro fantasia. Tra i più noti di tutta la Sicilia è il carnevale di Sciacca (28 febbraio/5 marzo), di origini ottocentesche, che coinvolge nella realizzazione dei carri artigiani, scultori e architetti. Durante la festa si possono gustare le pietanze tipiche, salsiccia, maccheroni al sugo e cannoli di ricotta. A Termini Imerese saranno tre i giorni di bisboccia, il 24 febbraio, il 3 e il 5 marzo e due i protagonisti indiscussi della festa che ha origini ottocentesche: le tradizionali maschere di “u Nannu ca Nanna”. Mille altri gli appuntamenti in tutta la Sicilia.    

MUSICA
Acireale, “Calcutta in concerto”, Pal’Art Hote – 9 febbraio 2019
Solo chi ha avuto la possibilità di vederlo in azione durante un concerto ha potuto testare con i propri occhi il magnetismo di questo musicista che ha raccolto consensi unanimi nelle platee di tutta Italia. Dopo i live estivi, Calcutta, in inverno, tocca con il suo tour diversi palazzetti. A due anni e mezzo da “Mainstream”, lavoro che ha sparigliato generi, appartenenze e definizioni, “Evergreen” è il disco balzato direttamente al primo posto della classifica Fimi, cuore del tour. Anticipato dai tre singoli “Orgasmo”, “Pesto” e “Paracetamolo”. È il pop italiano che avanza.

SPETTACOLI
Catania, “Maggie&Bianca Fashion Friendes Insieme live tour” Teatro Metropolitan – 9 febbraio
“Maggie & Bianca Fashion Friends” è l’acclamata serie in onda su Rai Gulp, ideata da Iginio Straffi e prodotta da Rainbow in co-produzione con Rai Fiction, che ruota intorno ai temi della moda, della musica e dell’amicizia. Le protagoniste Maggie e Bianca sono due ragazze dai caratteri diametralmente opposti ma unite dalla stessa passione per la musica, che frequentano la Milano Fashion Academy, una delle più prestigiose scuole internazionali di moda. Tra amicizie, competizioni, amori e sogni, le due amiche scoprono di essere necessarie sempre più l’una all’altra e il loro legame diventa  più forte di qualsiasi avversità. Maggie e Bianca sono pronte a portare sul palco i loro sogni e le loro passioni, per vivere insieme ai loro fan una nuova indimenticabile avventura sulle note dei loro successi.

TRADIZIONI
Catania, Festa di Sant’Agata – 3-5 febbraio 2019            
Preceduti il primo febbraio da un concerto al Teatro Massimo Bellini con musiche di Mozart, Liszt, Tchaikovski, i giorni clou della festa prendono il via il 3 con la processione per l’offerta della cera che si conclude la sera in piazza Duomo con uno spettacolo pirotecnico. Si ricomincia l’indomani con la messa dell’Aurora, quando il busto reliquiario di sant’Agata viene “consegnato” ai devoti che lo portano in corteo per la città fino alle prime luci dell’alba del giorno 5 quando avviene il rientro nella Basilica Cattedrale, dove al mattino si celebra la messa del Pontificale. Poi il busto rimane esposto e nel pomeriggio, dopo un’altra messa, torna in strada per un’ultima processione.  

CONCERTI
Caltagirone, “La vie en rose – Bolero”, Teatro Politeama – 13 febbraio
“La vie en rose…Bolero” è uno spettacolo di grande emozione, rappresentato in numerosi teatri e paesi. Oggi assume un significato diverso perché l’ultimo degli chansonniers se n’è andato. Intenso e volitivo, un faro per alcuni, un mito per tutti, il grande Charles Aznavour ha lasciato un grande vuoto, ma anche un’eredità immensa: le sue canzoni, successi indimenticabili. “La Bohème”, “Toutes les visages de l’amour”, “Les comédiens”, “Hier encore”, “Sur la table” sono solo alcuni dei brani presentati in quest’omaggio speciale all’artista, traducendo i suoi testi poetici in danza per restituire un lavoro coreografico estremamente coinvolgente. Nella seconda parte “Boléro” di Maurice Ravel è un brano dalla forza dirompente e dalla struttura geniale, il cui ritmo ossessivo evoca la seduzione.

MUSICAL
Catania, Teatro Metropolitan “Peter Pan forever – Il Musical” di Maurizio Colombi, musiche di Edoardo Bennato, Teatro Metropolitan – dal 24 al 29 febbraio 2019
Cuore pulsante dello spettacolo è la colonna sonora di Edoardo Bennato con alcune tra le più famose canzoni tratte dal mitico album del 1978 “Sono solo canzonette” e con altri brani come “Il rock di Capitan Uncino“, “La fata“, “Viva la mamma”, fino a “L’isola che non c’è“. Altro punto di forza sono i venti performer in scena, diretti dal regista Maurizio Colombi che, insieme, animano un mondo magico arricchito di effetti speciali come il volo di Peter. Sullo sfondo, la fatina Trilli, gli immancabili duelli con Capitan Uncino e i suoi pirati, il simpatico Spugna, la vivace compagnia dei Bimbi Sperduti, Giglio Tigrato e il sinistro ticchettio dell’astuto Coccodrillo che terrorizza Uncino. E un drone, nel ruolo di…. fatina moderna.