Zibibbo, Salina bianco, Sole e vento e…

di Vincenzo Donatiello

SALINA BIANCO 2017 HAUNER Questo bianco da uve Insolia e Catarratto ci mostra l’anima più fresca di questa isola. Vinificato in acciaio, conserva la purezza delle uve e del territorio di origine. Profumi di agrumi, ananas e macchia mediterranea e un sorso agile, fresco, persistente e piacevolmente salino. Da abbinare con le cozze.

ZIBIBBO IN PITHOS 2017 COS Uno dei Zibibbo vinifi cati senza residuo zuccherino e sicuramente una delle etichette di riferimento per la tipologia. È vinifi cato e affi nato in anfora di terracotta e ha un carattere aromatico di grande eleganza. I profumi di mandorle, albicoccca e spezie fanno da preludio a un sorso dal giusto corpo e buona beva, caratterizzato da una piacevole mineralità. Da provare con gli spaghetti ai ricci di mare.

INSOLIA SERÒ 2016 FEUDO PRINCIPI DI BUTERA Il Serò rappresenta una delle etichette di punta dell’azienda Faudo Principi di Butera ed è una delle espressioni più tipiche per questo vitigno. Profumi di fiori di pesco, mandarino, mandorla fresca ed erbe aromatiche. Il sorso è pieno e morbido, di lunga persistenza con rimandi di frutta matura. Sorseggiatelo all’aperitivo con un buon formaggio caprino fresco.

ALTO ADIGE SAUVIGNON LAFOA 2017 COLTERENZIO Dal sud ci spostiamo al nord della Penisola per scoprire uno dei Sauvignon più eleganti e acclamati d’Europa. Lafoa, dall’omonima tenuta, è uno dei bianchi più brillanti d’Italia. I suoi profumi ricordano il cedro candito, i fi ori di sambuco, la salvia e la vaniglia. Il vino riempie il palato grazie alla sua morbidezza, sorretta da freschezza e mineralità vibranti che vi richiameranno sempre il sorso. Un bianco da provare con le carni bianche, come un coniglio in porchetta.

“SOLE E VENTO” 2017 MARCO DE BARTOLI L’unione dello Zibibbo e del Grillo dà vita a uno dei bianchi regionali più interessanti per beva e aromaticità. Un vino che unisce i territori del Trapanese e di Pantelleria. Nel calice porta la purezza del sole e del vento, con profumi di pesca bianca, uva matura, cedro e origano. Il palato è stuzzicato da una beva contagiosa grazie a freschezza e salinità che prendono il palcoscenico. Ottimo con la pasta con le sarde.

PASSOBIANCO 2016 PASSOPISCIARO Passobianco è l’unico bianco prodotto dall’azienda etnea di Franchetti. Realizzato con sole uve Chardonnay, nonostante la varietà internazionale, porta nel bicchiere tutto il carattere del vulcano. Profumi di pietra focaia e agrumi che si accompagnano a ricordi di frutta esotica. In bocca esprime tutta la mineralità del territorio etneo unita a una mirabile freschezza. Da provare con un piatto di capesante gratinate.

GRILLO 2017 NINO BARRACO Il Grillo di Nino Barraco è uno dei must have quando si parla di questo vitigno. I suoi sono sempre vini forti, caratterizzati, mai fini a se stessi. Il profumo nel bicchiere ricorda la scorza d’arancia, l’albicocca candita e note di nocciole. Al gusto è un vino fresco, teso, di grande mineralità. Il perfetto compagno per un astice alla catalana.

VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI CLASSICO RISERVA “VILLA BUCCI” 2015 BUCCI Questo Verdicchio è un vino che ha scritto la storia enologica italiana, un vero e proprio vessillo nazionale nel mondo. Il carattere del vitigno marchigiano marca il bicchiere con profumi di nocciola, miele, grafite e spezie. Il palato guarda alla complessità dei grandi vini mondiali con la freschezza sugli scudi unita a morbidezza, persistenza ed eleganza. Un bianco da provare con la faraona arrosto.