testi Adriana Chirco
disegno Alessandra Micheletti

IL PALAZZO LJERMO SANTA ROSALIA
Nell’area del Papireto appena prosciugata. Costruito sul finire del XVI secolo da un nobile spagnolo, poi passato ai Monicelli di Santa Rosalia, oggi è sede l’Accademia di Belle arti.

PORTA NUOVA
Realizzata nel 1583 per celebrare l’ingresso di Carlo V di ritorno dalle campagne d’Africa, ha complesso apparato decorativo con quattro mori. Il prospetto interno è rinascimentale. È sormontata da loggiato e tetto a piramide rivestito in maiolica policroma.

CORTILE DELLA FONTANA (DI PALAZZO REALE)
Semplice, severo e raffinato, fu realizzato nel 1581 su un terrapieno limitrofo alla Cappella Palatina.

MONTE DI PIETÀ
Costruito nel 1550 per la fabbricazione della lana con rigorosi prospetti e piano loggiato aperto; dal 1591 fu destinato a Monte dei Pegni. Fu ammodernato nel ‘700.

FONTANA PRETORIA
Creata nel 1554 dallo scultore toscano Francesco Camilliani per una villa fiorentina, fu trasportata a Palermo nel 1573 e qui montata dal figlio Camillo. Le vasche, disposte su diversi livelli, rappresentano i fiumi di Palermo.

PALAZZO MANGO- MARTINEZ
Dimora patrizia sulla via che collegava il Capo col Cassaro. Ha belle modanature cinquecentesche nel prospetto di Via delle Scuole.

PALAZZO ONETO DI SAN LORENZO
Variegate bugne si sovrappongono al disegno classico del portale, inserito in una rigorosa composizione d’insieme.

PALAZZO ROCCELLA
Fu costruito dopo il 1588 nel tratto appena aperto del Cassaro. Su modelli fiorentini, l’uso delle colonne bugnate invade l’intero prospetto.

PORTA FELICE
Fu la prima a piloni. Iniziata nel 1582, fu definita nel 1637. Il solenne esterno è rivestito da marmi chiari. Quello interno è impostato secondo linee classiche d’influenza tardo-manieristica.

PALAZZO STATELLA DI SPACCAFORNO POI NISCEMI
Costruito alla fine del secolo XVI, ha ampio cortile quadrangolare con doppio loggiato e archi ribassati al piano nobile.

PORTA DEI GRECI
Aperta nel 1553 e completata nel 1581, ha architettura d’ispirazione manierista. È l’unica con l’originale sistema difensivo, caditoie e locali annessi.